categoria azienda Il Tuo Occhiale S.r.l.
logo Il Tuo Occhiale S.r.l.
Il Tuo Occhiale S.r.l.
Negozio ottica
Negozio ottica

  I    N O S T R I    S E R V I Z I


Vendita e Analisi Optometrica e Contattologia


      













Il Tuo Occhiale è un negozio di occhiali da sole e da vista e di lenti a contatto, dove è inoltre possibile effettuare una analisi optometrica eseguita dall’ottico optometrista.



Presente nella sede di Corso 22 marzo, 23 a Milano.



Inoltre, è possibile richiedere al personale specializzato l’applicazione delle lenti a contatto, da effettuarsi in seguito all’esecuzione dei dovuti test di compatibilità sul cliente.


La qualità del servizio è assicurata dalle strumentazioni avanzate e tecnologiche disponibili in sede e dalla comprovata esperienza del personale tecnico de Il Tuo Occhiale.





Presso Il Tuo Occhiale, infine, dove si parla italiano, inglese e cinese, vi è un’entrata in sala refrazione comoda anche per i soggetti in stato di disabilità.







    L’ OTTICO OPTOMETRISTA : chi è?




L’ottico optometrista è un professionista della visione che opera nel campo:


    dell’optometria

    dell’ottica

    della refrazione 

    delle lenti a contatto.


Il suo principale campo d’azione è l’ottica fisiologica, ovvero la misurazione delle FACOLTA' VISIVE nei soggetti sani e la distribuzione di lenti a contatto che consentono una maggiore efficienza visiva.




    L’optometria, infatti, è una scienza interdisciplinare, che include conoscenze attinenti anche alla fisica ed alla biologia, ed ha come obiettivo la misurazione delle facoltà visive con mezzi ottico-fisici nei soggetti sani.





    LE LENTI a contatto




Le lenti a contatto sono un dispositivo medico trasparente, applicato sulla superficie oculare e utile alla correzione della maggior parte dei difetti della vista tra cui:


    la miopia

    l’astigmatismo

    l’ipermetropia.



Vi sono poi delle lenti a contatto specifiche, in grado di correggere anche: l’ametropia e la presbiopia, ovvero la condizione del cristallino che non consente al soggetto di vedere nitidamente da vicino.

Esistono numerose tipologie di lenti, che si suddividono:


    per la durata, dalle più comuni usa e getta a quelle a ricambio annuale

    e per il materiale.


Nonostante la lente a contatto sia indubbiamente una soluzione decisamente vantaggiosa, sia quotidianamente che saltuariamente, non tutti i soggetti sono idonei alla loro applicazione.




    Prima di applicarle, infatti, è opportuno effettuare i dovuti test sulla compatibilità e controllare periodicamente lo stato di salute dei tessuti oculari e delle lenti a contatto (ogni 3/6 mesi).





Vi sono numerose professioni coinvolte nell’impiego delle lenti a contatto:


   L’ottico: questo soggetto, infatti, è l’unico in grado di effettuare la scelta e la fornitura delle lenti.


   L’optometrista, invece, è il professionista addetto alle applicazioni su misura.


   Il medico oculista, infine, è colui che prescrive le lenti nella cura del paziente.




     


   


   Con la VISITA OCULISTICA, infatti, si diagnosticano le malattie curabili degli occhi che, se trascurate, possono peggiorare e portare alla perdita definitiva della vista.



Inoltre, è possibile individuare eventuali:


   malattie sistemiche

   segni di tumori

   patologie legate al sistema nervoso.




    LA VISITA OCULISTICA:  in cosa consiste e perché farla?




La visita oculistica è la prestazione medica di prevenzione, diagnosi e successivo trattamento dell’apparato visivo degli esseri umani.







Si differenzia da quella super-specialistica (o di II livello) in quanto quest’ultima è mirata alla cura di una specifica patologia oculare, precedentemente diagnosticata.

La visita oculistica comprende una serie di fasi:


    Raccolta dell’anamnesi, ovvero delle informazioni a carattere generale fornite dal soggetto

    Esame obiettivo, ovvero diretta osservazione del paziente e dei sintomi manifestati (allineamento occhi, stato palpebre, presenza di alterazioni microscopiche, etc)

    Esame alla lampada a fessura, o biomicroscopia, dove si analizzano palpebre, congiuntiva, sclera, cornea, camera anteriore, iride e cristallino

    Autorefrattometria, ovvero l’esame obiettivo della miopia, dell’ipermetropia e dell’astigmatismo

    Esame dell’acuità visiva (esame della vista effettivo)

    Tonometria, ovvero la misura della pressione oculare

    Esame del “fundus oculi”



Il medico oculista che esegue la visita oculistica interpreta i dati raccolti ed effettua sulla base di essi una diagnosi, prescrivendo, ove necessario, la terapia medica o chirurgica più adeguata.


Fare la visita oculistica è fondamentale in quanto consente di monitorare la propria capacità visiva, un elemento essenziale alla qualità della vita ed alla propria autonomia.




    Per mantenerla in buona salute, tuttavia, è necessario sottoporsi PERIODICAMENTE ai controlli medici, mirati a prevenire o a curare gli eventuali problemi insorti.





     




I N F O    U T I L I
   


Nel giorno della visita, che ha una durata di 15-30 min, occorre presentare la:


   documentazione clinica precedente riguardo agli occhi,
   gli occhiali attualmente in uso
   l’elenco dei farmaci che eventualmente si assumono.


I portatori di lenti corneali, inoltre, devono sospenderne l’impiego tre giorni prima della visita.




    QUANDO effettuare la visita?




Indipendentemente dall’età e dalla presenza di eventuali sintomi, si consiglia di effettuare le visite oculistiche periodicamente.


Nei bambini, tuttavia, è consigliabile:


    Prima dei 3 anni

    Prima dei 6 anni

    Ogni 1 o 2 anni fino ai 14 anni


In età adulta, invece, gli intervalli di tempo consigliati sono:


    Ogni 5 anni fino ai 39 anni

    Ogni 4 anni dai 40 anni

    Ogni 2 anni dai 60 anni

    Ogni anno dopo i 65

    Ogni 1 o 2 anni a seconda delle esigenze e delle condizioni di salute




In generale, si raccomanda una visita oculistica presso uno specialista intorno ai 40-45 anni per monitorare eventuali problemi di presbiopia e dopo i 50 anni per la prevenzione del glaucoma.


I glaucomi sono una serie di malattie oculari accomunate dalla presenza di un male cronico del nervo ottico.





    Il glaucoma può provocare lesioni irreversibili e, se non diagnosticato, può portare all’ipovisione o alla cecità. Negli stadi più avanzati, inoltre, genera la perdita della visione periferica, mentre si mantiene quella del campo visivo centrale.






Nonostante non siano ancora chiari alla scienza i meccanismi mediante i quali si sviluppa tale patologia, è chiaro che vi siano alcuni fattori di rischio associati:


    l’alta pressione oculare

    l’età

    la familiarità.






Grazie alla pluriennale esperienza del personale operante ed alle strumentazioni di ultima generazione presenti in sede,


I L    T U O    O  C  C  H  I  A  L  E


è la soluzione migliore per la cura e la tutela dei tuoi occhi, nonché per acquistare un paio di occhiali da sole o da vista delle migliori marche in commercio






Corso 22 Marzo, 23
20129 - Milano - Milano
informativa